Foto Val BorberaHomepage
 
 


Homepage

XXXV Tour Gastonomico 2013
Date del Tour primaverile e autunnale, menù e programma completo anche in formato eBook (PDF). Libretto-cartina in distribuzione anche negli uffici turistici e presso i locali associati.

Alberghi e Ristoranti: dove dormire e dove mangiare?
Elenco degli alberghi e ristoranti con la loro posizione nelle valli rispetto ai punti di maggior interesse.

Cosa si fa in Val Borbera?
Parco Acquatico, Moto Club, Lupi Off Road 4x4, Natura Nuova escursioni e Centro Ippico.

Come arrivare in Val Borbera?
Mappa dei collegamenti autostradali nel triangolo Torino-Milano-Genova, mappa della valle con indicazione di musei, fortezze, scavi romani, casa natale di Fausto Coppi e Outlet dello shopping a Serravalle.

XXIX Tour Gastonomico 2007

Comunicato Stampa inaugurazione 2007

Archivio: Edizione della gara 2008 >>

Gara di Ultra Trail Running "Le Porte di Pietra", 73 km +4000 organizzata da Gli Orsi

Archivio: 30 settembre 2007

Gara competitiva di trail running che si svolge in provincia di Alessandria sul territorio della Val Borbera percorrendo un circuito ad anello con partenza e arrivo a Cantalupo Ligure.

L'organizzazione della manifestazione è a carico della squadra de "Gli Orsi" del gruppo sportivo Sai Frecce Bianche di Alessandria con la importante partecipazione del comune di Cantalupo, della Comunità Montana della Val Borbera, della Associazione Albergatori e Ristoratori della Val Borbera e Spinti. La manifestazione si avvale del patrocinio del Comune di Alessandria e della Provincia di Alessandria.

Lascia la strada, segui la traccia.

Il trail running
Con il termine "Trail" si intende la corsa di lunga e media distanza effettuata su terreni naturali, generalmente comprendente dei notevoli dislivelli altimetrici, condotta in regime di semiautonomia. In questo genere di corse l'ambiente offre uno scenario suggestivo che coinvolge l'atleta dal punto di vista emozionale.
Conoscere se stessi, gestire lo sforzo senza contare su aiuti esterni,vivere la natura a piene mani,uscire dalle strade, evitare di correre guardando in continuazione il cronometro: questi sono i principali motivi che hanno spinto migliaia di podisti negli Stati Uniti, in Europa e in particolare in Francia dove nel 2006 si sono effettuate circa 700 gare.

Atleta durante la gara

Il movimento sportivo del Trail è supportato da consolidate organizzazioni, pubblicazioni tecniche e scientifiche, libri e riviste: sono centinaia le gare organizzate in giro per il mondo ed  esistono riviste mensili specializzate dedicate solo a questo argomento con approfondimenti monotematici, tecnici ed approfonditi, relativi a preparazione atletica, alimentazione, programmazione degli allenamenti, concatenamenti delle gare, schede tecniche relative all'equipaggiamento e recensioni (notice book) riguardanti le gare più importanti disputate nel mondo.
Ai francesi va anche attribuito il merito di aver dato un inquadramento etico alla disciplina sportiva: è importante che il trailer prenda coscienza che spesso attraversa delle aree naturali con un equilibrio ambientale fragile, che è assolutamente vietato buttare a terra rifiuti durante la gara o gli allenamenti, che è scorretto usufruire di punti di rifornimento personali durante la gara che non siano gestiti dagli organizzatori, che è doveroso soccorrere un concorrente  infortunato o che si trovi in pericolo durante la gara.

Obiettivi sportivi

Il gruppo de GLI ORSI  ha maturato negli anni una grande esperienza in merito a questo genere di disciplina sportiva e tra le sue fila può vantare la presenza di atleti di valore internazionale ed esperti conoscitori della materia. Viste queste premesse la volontà del gruppo è quella di dare alla gara una rilevanza internazionale con la speranza che possa diventare punto di riferimento a livello italiano.

Foto del gruppo a Cantalupo

Il 30 Settembre 2006 abbiamo dato luogo alla "edizione zero" di questa importante manifestazione che ha visto la partecipazione (ad invito) di una quarantina di atleti provenienti da tutta Italia. Questa edizione ha avuto carattere competitivo sulla base delle tacite leggi che regolano la nobile arte dello sport  ma non è stata di tipo agonistico.
 Vi hanno preso parte degli atleti di indiscussa fama e tra di essi l'indiscusso campione mondiale della specialità, l'italiano Marco Olmo. Questa "edizione zero" è servita a presentare la gara al palcoscenico internazionale e contemporaneamente ci ha consentito di collaudare le nostre forze e le capacità organizzative.
 Le gare di trail running  che si disputano in Italia che presentano caratteristiche simili alle "Porte di Pietra", contano circa 200/300 partecipanti. Ci auguriamo che sia possibile raggiungere e incrementare questi numeri contando anche sulla partecipazione di atleti provenienti dalla Francia e altri paesi europei

Obiettivi sociali e territoriali

Promuovere la pratica del trail running significa sostenere un turismo ecocompatibile  infatti una delle caratteristiche essenziali caratterizzanti queste competizioni è il rispetto dell'equilibrio ambientale e a rafforzare le motivazioni etiche di ogni concorrente verranno poste penalità a chi getta a terra rifiuti e a chi non rispetta gli altri atleti ed i volontari presenti sul percorso.
La pratica del trail, con il suo indotto, è considerata uno dei mezzi più efficaci per valorizzare i territori di media montagna in un contesto storico che ne ha visto un graduale abbandono delle attività produttive e della densità abitativa.

A questo proposito siamo convinti della importanza della collocazione geografica della Valle Borbera, situata a fianco dell'arteria autostradale che unisce Genova e Milano e quindi facilmente raggiungibile da tutti i potenziali fruitori. La recettività alberghiera della valle conta sulla possibilità di alloggiare alcune centinaia di clienti ed in particolare il comune di Cantalupo Ligure, che costituisce il punto di partenza e arrivo della gara, può offrire la disponibilità di una ottima impiantistica sportiva costituita da palazzetto dello sport e campo di calcio, con relativi spogliatoi, sevizi igienici e docce calde.
A sostegno della nostra iniziativa abbiamo avuto la disponibilità di collaborazione da parte della Associazione Albergatori della Val Borbera e Spinti, convinta che la buona riuscita della manifestazione rappresenti un forte strumento di promozione della Valle agli occhi di una vasta platea di potenziali clienti.

 La nostra volontà e la nostra speranza è quella  che il nostro impegno, il nostro lavoro e la nostra passione possano arrivare un giorno a segnare e rendere stabile il percorso, anello di congiunzione delle valli Borbera e Curone, con la convinzione che possa essere sfruttato nel corso dell'anno dagli appassionati di podismo, escursionismo, mountain bike e da tutti gli amanti dello sport  e della vita a contatto con la natura.

Cenni storici

La Val Borbera presenta delle caratteristiche morfologiche alquanto particolari. Non c'è modo migliore di descriverla se non rifarsi alla descrizione che viene riportata nel romanzo storico "Il Tempio e la Spada"  di Rosario Magrì, edizioni Massimo-Milano, 1962.

Un monte della valle

"La valle Borba, percorsa dal torrente che porta lo stesso nome, sbocca perpendicolarmente in quella dello Scrivia proprio di fronte a Libarna. Ha la forma di una clessidra che, larga alle due estremità, si restringe nella sua parte centrale formata da una angusta forra che strada e torrente percorrono affiancati. Più in alto la valle termina sugli erbosi pendii da cui nasce il Borba. La sua lunghezza totale s'aggira sulle 20 miglia.
- i soldati puntarono i giavellotti verso le Porte di Pietra- ..la strada in quel punto è strettissima, scavata a fatica tra il monte e il torrente. La svolta è pericolosa per i carri tanto più che nessun riparo protegge il margine della via dal lato che strapiomba sul Borba. Oltre la prima svolta la vista si stende per una cinquantina di passi. Non c'è aniima viva, il solo rumore era quello del torrente che scorreva nella sua forza."

Foto del passaggio sulla passerella

Chi avrà la fortuna di partecipare alla gara si potrà certamente ritrovare nelle parole di Magrì in quanto "la porta di pietra" corrisponde alle Strette di Pertuso, punto in cui si attraversa il Borbera per mezzo di una passerella e rappresenta uno dei momenti più suggestivi di tutta la gara.

atleti sulla strada

Pasta party

Il sabato 29/09/07 alle ore 18:30 ha inizio il pasta party per gli atleti e gli accompagnatori. E' necessaria la prenotazione da farsi tramite il modulo di iscrizione. Il costo del servizio comprendente un primo abbondante, un secondo con affettati e formaggi e dolce è fissato in 10,00 euro. Il pagamento relativo al pasta party va effettuato contemporaneamente al pagamento dell'iscrizione alla gara. Possono usufruire del servizio anche gli accompagnatori degli atleti.

Alloggiamenti

Contattando la Associazione Albergatori e Ristoratori delle Valli Borbera e Spinti è possibile contattare gli alberghi, pensioni e agriturismo dislocati nei dintorni del luogo di partenza (vedi l'elenco a inizio pagina). Tali strutture si uniformeranno ad un costo concordato di 35,00 euro comprensivo pernottamento e cena tipo pasta party. E' possibile usufruire di un ampio parcheggio posto in prossimità del luogo di partenza.

 

 


Logo Gli Orsi

Alloggiamenti convenzionati

Tutti i locali che fanno parte dell'Associazione Albergatori e Ristoratori della Val Borbera e Spinti propongono ai partecipanti alla competizione, e ai loro accompagnatori, un soggiorno al prezzo convenzionato di 25,00 euro al giorno per persona (in camera minimo uso doppia) con colazione inclusa (buffet sul posto della partenza).
Di seguito indichiamo le strutture associate, la categoria (stelle) e la distanza dalla partenza:

La Ciminiera - Cantalupo Ligure
loc. Pertuso
- tel. 0143-90060
* 1 km
Bruno - Albera Ligure
loc. San Nazzaro -
tel. 0143-90060
* 2 km
Stevano - Cantalupo
loc. Pallavicino - tel 0143-697303
*** 7 km
Posta - Cabella Ligure
tel. 0143-99012
* 8 km
Fiorile (completo) Borghetto Borbera
loc. Castel Ratti - tel. 0143-697303
*** 9 km
Mulino - Borghetto Borbera
loc. Mulino - tel. 0143-69483
*** 10 km
Morando - Mongiardino Ligure
Lago Patrono - tel. 0143-98118
* 10 km
Alpi - Roccaforte Ligure
loc. Borassi - tel. 0143-94167
*** 11 km
Cornareto - Cabella Ligure
loc. Cornareto - tel. 0143-919509
* 11 km
Ponte - Cabella Ligure
loc. Cosola - tel. 0143-999121
* 18 km
Alpino - Cabella Ligure
loc. Cosola - tel. 0143-999124
* 18 km
Cacciatori - Cabella Ligure
loc. Aie di Cosola - tel. 0143-999122
* 19 km
Capanne di Cosola - Cabella Ligure
loc. Capanne di Cosola - tel. 0143-999126
** 25 km

All'arrivo saranno messe a disposizione le docce del Palazzetto dello sport. Se si desidera prendere parte al Pasta Party delle 18,30 di sabato il costo è di Euro 10,00.

Per informazioni:
info@valborberaespinti.com
tel : [+39] 0143 697303
fax: [+39] 0143 697947

Le Porte di Pietra

Iscrizioni

E' possibile iscriversi on-line attraverso il sito www.gliorsi.org, sezione Porte di Pietra, le iscrizioni vanno inviate entro sabato 22 settembre 2007 a mezzo fax o via e-mail, compilando in ogni sua parte il bollettino di iscrizione scaricabile dal sito.

La quota di iscrizione è di 40,00 euro per "Le Porte di Pietra" e di 35,00 euro per "Finestra di Pietra". Il pagamento può essere effettuato tramite bonifico bancario alle seguenti coordinate:

Associazione Poliedro - Via Tortona 22 - 15100 Alessandria
conto corrente 40914880
acceso presso 8678 filiale di Tortona
Coordinate bancarie:
CIN: J
ABI: 02008
CAB: 48671
N. conto: 000040914880

Per iscriversi è necessario accedere al sito internet www.gliorsi.org, compilare il modulo e restituire via mail a info@gliorsi.org o via fax allo +39 0131 873281.
E' necessario inviare via fax la ricevuta del pagamento del bonifico bancario.
Il certificato medico di idoneità agonistica dovrà essere inviato contestualmente alla iscrizione a mezzo fax o via mail o per posta; potrà anche essere consegnato direttamente al momento del ritiro dei pettorali ma si ricorda che la dimenticanza nel produrre tale documento comporterà la non ammissione alla gara.
Elenco iscritti aggiornato >>


Contatti e informazioni

Per iscrizioni:
www.gliorsi.org
www.valborberaespinti.com
fax: [+39] 0131.873281

Per informazioni tecniche relative al percorso:
il lunedì e il mercoledì dalle 21:00 alle 23:00 al [+39] 0131 234262
Sempre al cellulare del Checco [+39] 335.298157
Tutte le news a questa pagina >>

Foto del gruppo sul percorso


Cantalupo Ligure è facilmente raggiungibile:

si arriva percorrendo la A7 Milano-Genova, uscita Arquata Scrivia-Vignole Borbera.
Si prende la direzione per Borghetto Borbera, da lì si trovano dettagliate segnalazioni.
Ci troviamo a circa 7 km. dal casello.
Cantalupo Ligure dista circa 40 minuti di auto dal casello di Genova, 1 ora da Milano e 1 ora e mezza da Torino.
Per avere un'indicazione più precisa, consigliamo il servizio che offre la Guida Michelin.

Clicca per ingrandire

Specifiche: Le Porte di Pietra

Gara di trail running riservata ad atleti di età superiore ai 18 anni di circa 73 km con 4000 mt di dislivello positivo. Percorso interamente segnalato con fettucce di colore bianco e rosso e vernice spray biodegradabile. Il tracciato di gara è costituito da sentieri di montagna, carrarecce, tratturi e comunque si snoda quasi interamente su terreno naturale fatta eccezione per il breve attraversamento di piccoli borghi abitati. Non presenta difficoltà di tipo alpinistico e tratti esposti. L'unico punto impegnativo per la notevole pendenza è il tratto iniziale in salita, compreso tra le Strette di Pertuso e la cima del monte Croci, che è classificato dal CAI di tipo EE (escursionisti esperti). Per il resto è un percorso molto vario che alterna impegnativi strappi in salita a lunghi e corribili falsipiani. E' una gara che si basa sullo spirito ideologico del trail running ed è fatto obbligo di non gettare alcun rifiuto a terra pena la squalifica o la penalizzazione in caso di denuncia da parte di altri concorrenti od organizzatori. E' ritenuto obbligo morale soccorrere o aiutare un concorrente in evidente condizione di difficoltà.

Clicca per ingrandire

Tempi parziali indicativi del percorso >>

La Finestra di Pietra

E' previsto un percorso ridotto di 39 km, che prenderà il via dalla località Capanne di Carrega con 1200 mt+. La gara ricalca il percorso lungo e valgono per essa tutti i riferimenti fatti a proposito della Porte di Pietra. L'organizzazione provvederà a condurre i concorrenti sul luogo della partenza tramite navette.

Gruppo atleti
 
Materiale obbligatorio

Lampada frontale, telo sopravvivenza, riserva d'acqua e di cibo, giubbotto impermeabile, fischietto.

Rifonimenti

E' una gara di in autosufficienza alimentare completa e l'organizzazione provvederà al rifornimento di acqua. E' previsto all'arrivo un punto di ristoro completo.

Checkpoints

Saranno collocati 5 punti per il rifornimento idrico e per la raccolta degli atleti che si debbano ritirare dalla gara:
13,5° km Roccaforte Ligure, 21° km Costa Salata, 40° km Capanne di Carrega, 49° km Capanne di Cosola, 57° km Caldirola.

Cancelli

Sono fissati dei tempi di passaggio massimi al di la dei quali il concorrente viene obbligato al ritiro. 
21° km Costa Salata ore 8:00, 40° km Capanne di Carrega ore 12:00, 49° km Capanne di Cosola ore 14:00, 57° km Caldirola ore 16:00.

aleti di notte sul percorso

Partenza e pettorali

Partenza, arrivo e luogo di ritrovo e raccolta sarà il comune di Cantalupo Ligure (AL), in prossimità del Centro Sportivo. I pettorali si ritireranno il sabato 29/09/07 dalle 10:00 alle 20:00. La partenza è fissata per il giorno 30/09/07 alle ore 4:00.  Tempo previsto per l'arrivo dei primi concorrenti ore 13:00. Tempo previsto per l'arrivo degli ultimi concorrenti ore 19:00. Presso il centro sportivo è possibile usufruire dei servizi igienici e delle docce.

Premi

In linea con lo spirito trail, non verranno corrisposti premi in denaro. Categoria unica maschile e femminile. Sono previsti premi in natura per i primi tre classificati maschili e femminili di entrambe le competizioni. Saranno premiati il concorrente e la concorrente più anziani che avranno concluso "Le Porte di Pietra" entro il tempo limite. Pacco gara per tutti gli iscritti e premio "finisher" per chi porterà a termine la prova.

     

Regolamento

La competizione sportiva è denominata "Le Porte di Pietra". E' prevista una prova di difficoltà ridotta denominata "La Finestra di Pietra".
L'organizzazione tecnica della gara è affidata al gruppo sportivo Gli Orsi, gruppo di appassionati dediti al trail running (www.gliorsi.org)
Verranno stilate due classifiche assolute, una maschile e una femminile per ogni gara. Verranno premiati i primi tre concorrenti maschi e le prime tre concorrenti femmine di entrambe le gare. Verranno inoltre premiati il concorrente più anziano tra gli uomini e le donne che porteranno a termine entrambe le gara della Porte di Pietra. Non sono previsti premi in denaro. Saranno ammessi alle gare i concorrenti che avranno compiuto il 18° anno di età. Le gare saranno in autosufficienza alimentare completa, l'organizzazione provvederà ai rifornimenti idrici lungo il percorso.

Durate la corsa è proibito farsi accompagnare e/o assistere da persone diverse da quelle regolarmente iscritte. Questo tipo di corsa si svolge in condizioni talvolta impegnative con passaggi in quota (1700 mt) dove si possono trovare svariate situazioni climatiche (notte, vento, freddo, pioggia). Per questi motivi i concorrenti dovranno essere ben preparati fisicamente e mentalmente. Non verranno richiesti curriculum per l'ammissione ma si consiglia vivamente di non prendere parte alla manifestazione se non si è sufficientemente preparati e senza aver preso parte in precedenza ad un trail di media distanza e simili caratteristiche. E' obbligatorio che ogni partecipante sia in possesso di certificato medico agonistico in corso di validità dovrà pervenire per posta, o per fax, o via mail oppure consegnato direttamente al momento del ritiro del pettorale. In caso contrario si avrà l'annullamento dell'iscrizione senza alcun diritto di rimborso della quota versata.
Con l'iscrizione e il relativo versamento della quota, il partecipante accetta senza riserva alcuna il presente regolamento e l'etica della corsa. Ogni partecipante avrà l'obbligo di non gettare rifiuti lungo tutto il percorso, appositi raccoglitori si possono trovare nelle zone di ristoro. I partecipanti colti a gettare rifiuti lungo il percorso saranno squalificati. E' fatto obbligo a tutti di mantenere il sentiero segnalato e non "tagliare" il percorso. Il materiale obbligatorio sarà rigorosamente controllato al ritiro del pettorale con verifiche durante tutto il percorso:
- riserva d'acqua;
- lampada frontale funzionante con pile di ricambio;
- telo termico di sopravvivenza;
- fischietto;
- riserva alimentare;
- giacca impermeabile adatta a sopportare condizioni di brutto tempo in montagna;
E' comunque raccomandato, anche se non obbligatorio, l'uso di scarpe tecniche idonee tipo trail, un vestiario adatto alle condizioni meteo e telefono cellulare.
La consegna dei pettorali è fissata per sabato 29 settembre dalle ore 10:00 alle ore 22:00 ed è indispensabile che in questa occasione venga fornito agli organizzatori, qualora non fosse ancora stato fatto per posta o e-mail, fotocopia del certificato medico. Il pettorale deve essere indossato in modo ben visibile, possibilmente sulla parte anteriore del corpo.
Durante tutta la gara e lungo il percorso sono presenti dei controlli per la spunta dei partecipanti transitati, in contemporanea è attivo un servizio radio/telefonico con i responsabili dell'organizzazione. Postazioni di soccorso con personale medico/sanitario sono presenti nei punti strategici del percorso al fine di garantire un tempestivo intervento. Il personale medico/sanitario può a suo giudizio insindacabile sospendere il partecipante dalla corsa invalidando il pettorale. I soccorritori sono abilitati ad evacuare con tutti i mezzi di loro convenienza i partecipanti giudicati in pericolo. In caso di abbandono fuori dal punto di controllo, nel momento dell'incontro con i responsabili della chiusura questi annulleranno il pettorale e il partecipante non sarà più sotto il controllo dell'organizzazione. In caso di sospensione della corsa o di ritiro dei partecipanti, l'organizzazione assicura il rientro presso la sede di partenza nel più breve tempo possibile tramite un servizio navetta.
N.B. nel caso in cui si rendesse necessario l'attivazione del soccorso alpino o del 118, tale soccorso subentrerà nella direzione operazioni con i mezzi appropriati, compreso l'eventuale uso di elicottero. Eventuali spese derivanti per l'intervento, durante o dopo, di strutture esterne a quelle dell'organizzazione non potranno essere imputate all'organizzazione e saranno a carico della persona soccorsa. 

All'atto della consegna del pettorale verrà consegnato un road-book dettagliato con planimetria e profilo altimetrico del percorso, segnalazione dei punti di rifornimento acqua e di possibilità di ritiro e rientro in navetta, posti di stazionamento servizio sanitario, numeri di telefono utili relativi agli organizzatori.
Tutti i concorrenti non trovati in possesso, nel momento di un controllo sul percorso, della totalità del proprio materiale obbligatorio saranno immediatamente squalificati, senza alcuna possibilità di appello su questa sanzione. Dei posti di controllo volanti saranno posizionati lungo il percorso per la verifica del corretto rispetto delle regole, essi non saranno comunicati da parte dell'organizzazione.
La presenza dei cancelli posti lungo il percorso lungo il percorso è fondamentale per permettere ai partecipanti di raggiungere l'arrivo nei tempi massimi imposti e l'organizzazione sarà ferma nel ritirare il pettorale e fermare i concorrenti che vi transiteranno fuori dal tempo massimo stabilito. Tutti i concorrenti messi fuori corsa che vogliano proseguire il percorso, dopo aver restituito il pettorale, continueranno a loro rischio e pericolo e sotto la propria diretta responsabilità ed in autonomia completa.
La giuria su informazioni raccolte, a secondo la gravità dell'atto, del comportamento del partecipante, e in caso di non rispetto del regolamento può procedere alla squalifica dello stesso. La giuria, in particolar modo può procedere alla squalifica di un partecipante in caso di:
- pettorale portato in modo non conforme alle indicazioni;
- mancato transito ad un posto di controllo;
- utilizzo di mezzi di trasporto;
- non rispetto dei tempi imposti (cancelli)
- doping o rifiuto di sottomettersi ad un controllo anti-doping
- mancato soccorso verso altri partecipanti in difficoltà;
- uso di assistenza personale al di fuori dei posti autorizzati;
- non rispetto della natura;
- comportamento non idoneo verso i membri dell'organizzazione;
- rifiuto di sottoporsi a visita medica in qualunque momento della gara;
Una penalità minima di un ora è applicata per tutte le altre mancanze al regolamento.
Tutti i concorrenti, per tutta la durata della manifestazione, possono essere sottoposti i ad un controllo anti-doping. L'eventuale rifiuto al controllo ne comporta la squalifica immediata dalla corsa. Il risultato positivo al controllo sarà segnalato alla federazione di appartenenza del concorrente. 
Sono accettati solo reclami scritti presentati nei 60 minuti successivi alla comparsa delle classifiche ufficiali. Dovranno essere accompagnati dal versamento di euro 50,00, somma restituita in caso di accettazione del reclamo.
La giuria è composta:
- dal direttore della corsa
- dal coordinatore responsabile della sicurezza
- dal responsabile dell'equipe medica
- dai responsabili dei posti di controllo
- dal responsabile del percorso
Inoltre, tutte le persone competenti designati dal presidente del comitato dell'Organizzazione possono essere sentite per deliberare. Le decisioni saranno prese in un tempo compatibile con gli obblighi della corsa, su tutti i motivi di contesa o decisioni verificatesi durante la corsa. Le decisioni prese sono inappellabili.
L'organizzazione si riserva il diritto di modificare in ogni momento il percorso o l'ubicazione dei posti di soccorso e di ristoro, senza preavviso. In caso di condizioni meteorologiche sfavorevoli (freddo, pioggia , forte rischio di temporali...) la partenza può essere posticipata o annullata.
In caso di cattive condizioni meteorologiche, e per ragioni di sicurezza, l'organizzazione si riserva il diritto di sospendere la gara in corso o di modificarne le barriere orarie.
 Ogni decisione sarà presa da un giuria composta almeno dal direttore della corsa e dal coordinatore responsabile della sicurezza e da tutte le persone competenti designate dal Presidente del Comitato dell'Organizzazione.
L'organizzazione sottoscrive un'assicurazione responsabilità civile per tutto il periodo della manifestazione. La partecipazione avviene sotto l'intera responsabilità dei partecipanti, che rinunciano sin dora, ad ogni ricorso contro gli organizzatori, in caso di danni fatti e/o subiti, prima, durante e dopo lo svolgimento dell'intera manifestazione e di conseguenze ulteriori che sopraggiungano in seguito alla partecipazione alla manifestazione stessa.
Ogni concorrente rinuncia espressamente ad avvalersi dei diritti all'immagine durante la prova così come rinuncia a qualsiasi ricorso contro l'organizzatore ed i suoi partners abilitati, per l'utilizzo fatto della sua immagine.
Inoltre con l'iscrizione autorizza l'organizzazione al trattamento dei dati, ai sensi del D.Lgs. 196/2003

     
Consorzio terre di Fausto Coppi, Ascom-Confcommercio, Comunità Montana Val Borbera e SpintiComunità Montana
 
Gal Giarolo Leader, Unione Europea, Regione Piemonte
 

Associazione Albergatori e Ristoratori della Val Borbera e Spinti
Via XXV Aprile 6 - Fraz. Castel Ratti, Borghetto Borbera (AL) Italia - P.Iva IT 01610050062
info@valborberaespinti.com - telefono +39 0143 697303 - fax +39 0143 697947

© 2008 Tutti i diritti sono riservati, All rights reserved - Fotografie: Andrea Busi e Dino Ferretti.
Web design:
Andrea Musso Comunicazione